Mappa del sito

Doveri speciali del cristiano nei diversi suoi stati (Capo 5)

Consigli pratici per il buon cristiano a cura della Redazione - I genitori devono amare i propri figli senza ingiuste parzialità, procurando ad essi vitto, vestito e professione o mestiere secondo la loro condizione e stato: lo stesso si faccia dai padroni riguardo ai propri sottoposti... i maritati devono amarsi a vicenda d'un amore puro e costante sin da giovani come da vecchi, sia da sani come da ammalati, non dando luogo a peccato di gelosia e discordia... devono i figli e le figlie, per esser cari a Dio, considerare i propri genitori come veri rappresentanti di Dio: perciò devono portare ad essi rispetto, amore ed ubbidienza in tutto quanto non è offesa del Signore...


Leggi »


Nei pastori vi sono tutti i requisiti richiesti per essere adoratori del Verbo

di Maria Valtorta - Dice Gesù: “I pastori sono i primi adoratori del Corpo di Dio. E in loro vi sono tutti i requisiti richiesti per essere adoratori del Corpo mio, anime eucaristiche. Fede sicura: essi credono prontamente e ciecamente all’Angelo. Generosità: essi danno tutta la loro ricchezza al loro Signore. Umiltà: si accostano a dei più poveri, umanamente, di loro, con modestia di atti che non avvilisce, e si professano servi loro (Maria SS. e S. Giuseppe). Desiderio: quanto non possono dare a loro, si industriano a procurare con apostolato e fatica...


Leggi »


Il corredino a Gesù Bambino

Per i più piccoli... a cura della Redazione - Proponiamo questa bella novena di Natale dedicata ai più piccoli. Immaginiamo che il nostro cuore sia come la mangiatoia di Betlemme, che sta aspettando di accogliere Gesù Bambino: come vorremmo che fosse la nostra mangiatoia? Vorremmo che assomigliasse ad una calda e comoda culla, dove il Bambinello possa addormentarsi sereno e riscaldato dal nostro amore e dalla nostra devozione. In che modo possiamo far diventare così il nostro cuoricino? Cari angioletti di Gesù, possiamo impegnarci a fare per i nove giorni che precedono il Natale un'azione buona, immaginando che il nostro piccolo fioretto corrisponda ad un pezzetto del corredino da preparare al Bambinello...


Leggi »


Terzo Precetto della Chiesa

Elementi di catechesi a cura di Veronica Tribbia -  Il terzo precetto ci ordina di accostarci alla Confessione almeno una volta l'anno, e all'Eucarestia almeno nel tempo di Pasqua. Per ottenere il perdono dei peccati gravi, è necessario il sacramento della Confessione; i primi cristiani erano ben consci della necessità del perdono di Dio, e vi si accostavano spesso, ma col passare del tempo, diminuendo il fervore, anche il sacramento della Penitenza andò scemando. Per questo motivo, il quarto Concilio del Laterano del 1215 dichiarò: Ogni fedele dell'uno e dell'altro sesso, giunto all'età della discrezione (cioè dell'uso della ragione) confessi fedelmente tutti i suoi peccati al sacerdote, almeno una volta l'anno, e procuri di soddisfare la penitenza impostagli; riceva inoltre almeno per Pasqua, il sacramento dell'Eucarestia. Se manca a questo precetto gli sia interdetto l'ingresso in chiesa finché vive, e dopo morte sia privato della sepoltura ecclesiastica...


Leggi »


Focus e articoli scelti dalla rete

 

 

SOCIETA' DI SAN MARTINO DI TOURS E DI SAN PIO DA PIETRALCINA - PER AIUTARE I PRETI PERSEGUITATI

E' un'associazione di beneficenza il cui scopo è quello di portare assistenza economica a quanti si trovino in situazioni di indigenza, non dipendenti da loro colpa grave. 
L’indigenza può avere molte cause, e oggi ci troviamo, purtroppo, a dover fronteggiare una situazione nuova, impensabile un tempo: la persecuzione dei sacerdoti fedeli alla Dottrina. Accade infatti che ci siano sacerdoti che proprio per la loro fedeltà alla Dottrina e alla Tradizione vengono perseguitati, emarginati e si trovano senza mezzi di sussistenza.
Per saperne di più LEGGI LA PRESENTAZIONE 

PROGETTO MONDO PICCOLO

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo Progetto mondo piccolo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. 
Per saperne di più LEGGI LA PRESENTAZIONE 

SUORE CONSOLATRICI DEL SACRO CUORE

Siamo nate ufficialmente nel 1961 in un clima di fervore e di entusiasmo o meglio, di tutto ciò che di bello, di grande e di nobile può sbocciare dalla giovinezza illuminata e resa forte dalla Grazia.
Il nostro fondatore, P. Basilio Rosati Passionista, aveva saputo trasmettere nei nostri cuori il fuoco di un grande ideale: “Consolare il Cuore divino di Gesù” tanto amareggiato per l’ingratitudine, la freddezza, gli oltraggi, i tradimenti di tante anime a lui particolarmente care perché redente dal Suo Sangue preziosissimo.
Per saperne di più LEGGI LA PRESENTAZIONE 
Per una donazione inviare un bonifico bancario sul c/c intestato a Associazione Consolatrici del Sacro Cuore di Gesù 
IBAN: IT 22 L 03069 72711 100000000121

Non riconosceranno Cristo venuto nella carne

Editoriale di Radicati nella Fede
su radicatinellafede.com
Cosa resta dell'Incarnazione? C'è proprio da domandarselo in questo tornante tristissimo della storia della Chiesa nel mondo.
Cosa resta dell'Incarnazione, di Dio che viene nella carne per la salvezza degli uomini?
Festeggeremo il Natale come tutti gli anni; saremo sommersi dalle stupidità volgari con cui il mondo ateo è riuscito ad avvolgere la festa un tempo cristiana. Il cattivo gusto prevarrà anche quest'anno sempre di più... più sono atei e più illuminano... il mondo post-cristiano sembra un misero e triste luna park. Ma in tutto questo dov'è Gesù Cristo?...

Leggi »


Una Chiesa che funziona al contrario

Intervista a don Davide Pagliarani, Superiore generale della FSSPX
su fsspx.news
L'impressione che molti cattolici hanno attualmente è quella di una Chiesa sull’orlo di una nuova catastrofe. Se ci guardiamo indietro, vediamo che il Concilio Vaticano II stesso è stato possibile perché è stato il risultato di una decadenza che ha interessato la Chiesa negli anni precedenti alla sua apertura al mondo: una diga ha ceduto a causa della pressione di una forza che era all’opera da molto tempo. E’ questo stato di cose che permette il successo delle grandi rivoluzioni, perché i legislatori non fanno altro che approvare e sancire una situazione che è già un dato di fatto, almeno in parte...

Leggi »