In primo piano

 

LE CONSEGUENZE DELLA NUOVA MESSA PROMULGATA DAL CONCILIO VATICANO II/1 

di Mons.Marcel Lefebvre - Le conseguenze della riforma liturgica nella società, nella Chiesa, nei seminari, per quanto riguarda il sacerdote, per quanto riguarda la spiritualità in generale, sono estremamente gravi.

Quando si affievoliscono le verità fondamentali della nostra fede, si perde lo spirito soprannaturale, si perde lo spirito di sacrificio, si perde lo spirito di offerta.

Vorrei mostrarvi le ragioni profonde per le quali noi ci opponiamo alla riforma liturgica. Non è, evidentemente, per il piacere di opporci a Roma. Non è per darci una certa importanza, o per un attaccamento a una certa tradizione che non è necessaria, no.

Se ci opponiamo e se ci siamo opposti fino ad ora alla riforma liturgica, è per delle ragioni gravi, delle ragioni di fede, che condizionano tutta la nostra vita cattolica, la nostra vita spirituale.

Non è una piccola cosa. I frutti della nuova messa sono sempre gli stessi, sempre disastrosi.

   Leggi »


Documento stampato il 19/07/2018