Home / Corsia Giovani / Elementi di catechesi / I puri spiriti

I puri spiriti

Chi sono i puri spiriti? I puri spiriti sono esseri intelligenti senza corpo. 

Dio non creò soltanto ciò che è materiale nel mondo, ma anche i puri spiriti e crea l’anima di ogni uomo. - Al di sopra degli esseri materiali vi sono altre creature di Dio, ancora più perfette. Di questi esseri immateriali, noi conosciamo gli angeli - o puri spiriti - e l’anima umana, spirito che è fatto per essere unito ad un corpo materiale. 

Gli angeli sono dotati di un’intelligenza acutissima, che comprende istantaneamente le cose senza bisogno di ragionamento o dell’uso dei sensi. L’intelligenza degli angeli ammessi alla gloria del Cielo, oltre che dalla loro propria natura, proviene dal lume della gloria nella visione beatifica, che svela loro Dio e tutte le sue opere, rispecchiate nella divina Essenza. Gli angeli hanno inoltre una volontà potentissima, capace di volere e di operare cose che per noi sono prodigiose. 
Un esempio di intelligenza angelica lo troviamo nella liberazione di S. Pietro dal carcere (At 12, 6-12): l’angelo entrò nella prigione a porte chiuse, svegliò l’apostolo e gli ordinò di alzarsi e di seguirlo, lo guidò attraverso la prigione, gli spalancò le porte e gli restituì la libertà. 
Oppure un esempio di volontà angelica: tutti i figli primogeniti degli Egiziani, uomini e animali, per volere di Dio vennero sterminati in una sola notte da un angelo (Es 12, 19-31). 
Gli angeli sono privi di corpo o di qualsiasi altro elemento materiale; quando appaiono sulla terra si rivestono di un corpo apparente o di altre forme sensibili (ad esempio la luce), per poter essere percepiti dai sensi dell’uomo. 

RIFLETTO: 

Il mondo invisibile e spirituale ci circonda e ci compenetra ancor più di quello materiale

Come sappiamo che esistono puri spiriti creati? Che esistono puri spiriti lo sappiamo dalla Fede. 

La ragione non può scoprire l’esistenza dei puri spiriti se non tramite la divina rivelazione. 
Dagli atti intelligenti, coscienti e liberi dell’anima si può invece conoscere l’esistenza e la natura dell’anima stessa. 
L’anima è uno spirito, ma non puro, perché nelle sue operazioni dipende parzialmente dalla materia ed è creata per essere unità al corpo. 
Oltre all’anima possiamo conoscere l’esistenza di Dio, spirito purissimo, ma non quella degli angeli, perché la loro azione nel mondo materiale non è né evidente né sensibile. Potremmo magari ammettere la possibilità che tra Dio (Spirito purissimo) e l’anima umana (spirito unito alla materia), ci siano spiriti liberi dalla materia, inferiori a Dio e superiori all’uomo. Potremmo anche comprendere la convenienza della loro esistenza, ma non potremmo mai esserne certi, se non tramite la divina rivelazione. 

La fede ci fa credere a ciò che Dio ha rivelato e che la S. Chiesa insegna. La rivelazione della Sacra Scrittura, dal libro della Genesi fino all’Apocalisse, ci parla spesso degli angeli. 
Un angelo fu posto alla custodia del paradiso terrestre; tre angeli apparvero ad Abramo, uno per impedire il sacrificio di Isacco; un angelo soccorse Tobia e suo figlio. Nel libro di Giobbe si parla dell’esistenza e dell’azione di Satana, angelo delle tenebre, che tormenta i giusti. 
Nel Nuovo Testamento gli angeli si manifestano più spesso e con più chiarezza. L’arcangelo Gabriele preannunzia a Zaccaria la nascita del Precursore Giovanni Battista, e la nascita del Verbo a Maria Santissima; gli angeli appaiono nel Cielo la notte di Natale, cantando il suo programma di gloria a Dio e pace agli uomini; un angelo avverte S. Giuseppe di fuggire con Maria e il Bambino Gesù in Egitto; un angelo conforta Cristo nell’agonia del Getsemani; gli angeli annunciano la Risurrezione di Gesù e la sua Ascensione al Cielo; etc. 

Quanti puri spiriti ci fa conoscere la Fede? La Fede ci fa conoscere i puri spiriti buoni, ossia gli angeli, e quelli cattivi, ossia i demoni. 

 


Veronica Tribbia - Dal Catechismo di San Pio X

Share |