Nuova immagine

Nuova immagine

Nuova immagine

L'AFORISMA - I modernisti ecclesiastici abusando del loro ministero, inseriscono negli animi un’esca avvelenata per sorprendere gli incauti, diffondendo una parvenza di dottrina in cui si racchiude la somma degli errori. - Papa San Pio X


IN PRIMO PIANO ⇒ UNA LEPANTO CULTURALE

da Radicati nella Fede - Ci vuole una nuova Lepanto, una Lepanto culturale, ma non contro i Turchi questa volta, ma contro gli effetti devastanti della Protestantizzazione Cattolica.  

Nel 1571 il Papa S. Pio V riunì nella Lega Santa le corone cattoliche, perché unite difendessero la Cristianità contro l'invasione mussulmana dell'Impero Ottomano. Cosa sarebbe rimasto del Cristianesimo se questa vittoria della flotta cattolica non fosse avvenuta? I re obbedirono al Papa, la Madonna intervenne e la Cristianità fu salva: da quel 1571, il 7 di ottobre, la Chiesa ricorda quel miracolo, seguito ad un prodigioso impegno, con la festa della Madonna del Rosario, all'origine chiamata Nostra Signora delle Vittorie.  

Ma di un'altra Lepanto c'è bisogno, di una Lepanto culturale, che richiede altrettanto prodigioso impegno di lavoro (di battaglia) e di preghiera.  

Leggi »

Preghiera di Papa Clemente XI

dalla rubrica Il Libraio - Io credo, o Signore; fa' che creda più fermamente. Io spero; fa' che speri con più sicurezza. Io amo; fa' che ami con più ardore. Io mi pento; fa' che mi penta con maggiore intensità.
Ti adoro come primo principio; ti desidero come fine ultimo; ti lodo come perenne benefattore; ti invoco come benevolo difensore.
Dirigimi con la tua sapienza; reggimi con la tua giustizia; consolami con la tua clemenza; proteggimi con la tua potenza.
Ti offro, o Signore, i miei pensieri affinchè siano rivolti a te; le mie parole affinchè riguardino te; le mie opere perchè siano conformi alla tua volontà; quanto dovrò sopportare, perchè sia per te.
Voglio tutto ciò che tu vuoi; lo voglio perchè tu lo vuoi; lo voglio come e quando lo vuoi tu.
Illumina, o Signore, la mia intelligenza; infiamma la mia volontò; purifica il mio cuore; santifica la mia anima.
Fammi piangere le colpe passate, fa' che allontani le tentazioni future, corregga le cattive inclinazioni, coltivi le abitudini buone.
Dammi, o buon Dio, l'amore per te, l'odio per il mio io, lo zelo per il mio prossimo, il disprezzo per il mondo.


Leggi »

7 ottobre Anniversario della battaglia di Lepanto. San Pio V salva la Cristianità

dal Centro Studi Giuseppe Federici - Nella seconda metà del secolo XVI i Turchi dominavano la Grecia, l'Albania, la Serbia, la Bosnia, l'Ungheria, la Transilvania, la Moldavia e la Valacchia.
La vittoria della Lega Santa a Lepanto fu un evento d'importanza simile alla battaglia di Poitiers. Nel 732 vennero fermati gli Arabi, nel 1571 vennero fermati i Turchi. Ancora una volta la spada dell'Islam era stata spezzata dall'Occidente cristiano.


Leggi »

L’ora di trarre le conseguenze

di Massimo Viglione - La fedeltà e la partecipazione a una qualsiasi società, e in primis allo Stato, non può, come accade per tutte le cose, essere assoluta, ma è sempre subordinata alla condizionale della fedeltà e partecipazione di questa società alla Verità, alla Giustizia, al Bene comune. Affermare il contrario vuol dire aderire al tanto aborrito – e giustamente – totalitarismo.
Ebbene, giudici italiani affidano bambini a coppie omosessuali. Lo Stato italiano, cioè, nega al bambino il diritto ad avere un padre e una madre, dandogli di forza due padri o due madri, nonostante un numero immenso di coppie sposate che attendono da anni l’adozione.


Leggi »

La crisi attuale della Chiesa cattolica: domande e risposte/4

di Don Matthias Gaudron - Riportiamo dal testo Catechismo della crisi nella Chiesa un estratto di domande e risposte utili a comprendere il tempo attuale. Consigliamo vivamente la lettura del testo per intero, poichè oltre a spiegare in maniera semplice e precisa temi complessi e scottanti, rappresenta un utile ripasso dei fondamenti della dottrina cattolica. Per acquistare il testo collegarsi ⇒qui.

Proseguiamo con la quarta puntata.

Quando ha avuto luogo il Concilio Vaticano II (CVII)?

Il Vaticano II fu indetto da Papa Giovanni XXIII l'11 ottobre 1962. Giovanni XXIII morì l'anno successivo, ma il suo successore Paolo VI proseguì il Concilio e lo concluse l'8 dicembre 1965.

In che cosa il CVII differisce dai concili precedenti?

Il CVII ha dichiarato di voler essere un concilio pastorale, che non dirimesse questioni di fede né condannasse errori contro la dottrina, ma che fornisse direttive pastorali per la vita della Chiesa. Rinunciò alla definizione dei dogmi e, così, all'infallibilità di cui ordinariamente gode un concilio. I suoi documenti quindi non sono infallibili.


Leggi »

La nuova messa e la Messa cattolica

dalla rubrica Memorandum - Il 3 aprile 1969 il Papa Paolo VI pubblicava la Costituzione apostolica Missale Romanum che promulgava due documenti importanti relativi alla riforma del rituale della Messa: la Institutio generalis ed il Novus ordo missae.

Si trattava di un cambiamento radicale del rito della S.Messa eseguito in spirito ecumenico cioè per rendere accettabile il rito liturgico della Messa Cattolica anche alle altre confessioni cristiane.

Il grande artefice della riforma fu Mons.Bugnini ma ad essa parteciparono attivamente sei pastori protestanti, uno dei quali dichiarò senza mezzi termini: “Uno dei frutti del nuovo Ordo sarà forse che le comunità non cattoliche potranno celebrare la santa cena con le stesse preghiere della Chiesa cattolica. Teologicamente è possibile” (Max Thurian della comunità protestante di Taizé. La Croix, 30-05-1969).

Si era infatti eliminato dalla S.Messa tutto ciò che vi era di specificamente cattolico; in modo particolare ciò che ricordava che la S.Messa è un vero sacrificio propiziatorio cioè offerto a Dio in espiazione dei nostri peccati, e la dottrina relativa della Presenza Reale di Gesù nell'Eucarestia, vera vittima di espiazione. Concetti questi inaccettabili per i protestanti, secondo i quali la Messa non è altro che una cena, il ricordo dell'ultima cena di Gesù che ne rende presente la memoria.

Contro di essi si erse il Concilio di Trento rigettando con forza tali errori e stabilendo per sempre la dottrina cattolica sulla S.Messa.


Leggi »

La laicità è anticristiana

da SìSìNoNo - Non è casuale che nella società contemporanea, caratterizzata da un avvilente torpore degli spiriti e dal dilagare delle più malsane opinioni, il “dialogo” riceva favore da chi, aggirando con argomenti di bassa lega sofistica l’obbligo di conformarsi alla divina verità del Verbo e della Sua Chiesa, propende ad alterare il Cattolicesimo in una versione ammodernata, appetibile ai gusti superficiali e alla mediocre curiosità di conversatori da salotto.


Leggi »

Lasciate che i morti seppelliscano i loro morti

da Radicati nella Fede - Lasciate che i morti seppelliscano i loro morti, è ciò che viene a noi in mente mentre leggiamo i terrificanti dati pubblicati in questi giorni  dalla conferenza episcopale tedesca. Terrificanti davvero per il futuro del cattolicesimo in quelle terre: nell'ultimo anno (2016) la Chiesa tedesca ha perso 162.000 fedeli e chiuso 537 chiese. Dal 1996 ad oggi il numero dei fedeli è crollato de15%  e a questo si aggiunge la chiusura di un quarto delle comunità cattoliche... la diocesi di Monaco per esempio nell'anno scorso ha avuto un solo candidato al sacerdozio... potremmo dilungarci in questo tristissimo elenco. 
Tutto suona come una beffa: nell'anno centenario di Lutero, la Chiesa cattolica che si è ammodernata diventando così simile alla chiesa protestante, deve celebrare il proprio funerale, constatando il progressivo e inesorabile assottigliamento della sua presenza.


Leggi »

Cambiata la Messa, cambiato il Cristianesimo

di don Alberto Secci - Carissimi, è veramente cambiato tutto e niente è come prima! Questo è un dato di fatto che nessuno, – se non chi si mangia il cervello – può negare! Nulla è più come prima. Da cosa… si vede? Dal rifiuto della croce! Questa cosa non cambia un aspetto del cristianesimo ma cambia tutto. Chi ha vissuto la vita delle parrocchie negli ultimi anni ha visto che l’accento, la sottolineatura, è tutta sulla resurrezione, perché tu sei già stato salvato da Cristo e devi diventare cosciente di questa salvezza. Credo che nessuno possa negare di aver sentito questo. Anche chi vuole rimanere in continuità con il passato della Chiesa di fatto legge il passato alla luce di questa accentuazione spropositata sulla resurrezione e con una negazione di fatto della croce, della croce e della sofferenza.


Leggi »

Share |