L'Aforisma

Una volta l'antisemita era colui a cui non piacevano gli ebrei. Oggi l'antisemita è colui che non piace agli ebrei - Michael E. Jones

In primo piano

 

A tutti i fedeli bloccati nelle loro case in Italia e che non possono accedere alla Santa Eucarestia 

di Don Davide Pagliarani, Superiore Generale FSSPX - Carissimi fedeli, Vi indirizzo qualche semplice riflessione in un momento di prova e certamente difficile per tutti voi. Vi sono particolarmente vicino con la preghiera e in questo momento mi piacerebbe tantissimo poter essere in Italia e visitare personalmente ognuno di voi.

Non sappiamo infatti quanto la presente situazione possa durare, né, soprattutto, come le cose possano evolvere nelle prossime settimane. Davanti a questa incertezza la tentazione più naturale è di cercare disperatamente garanzie e spiegazioni nei commenti e nelle ipotesi dei più dotti e degli “esperti”: spesso però queste ipotesi, che in questo momento abbondano da ogni lato, si contraddicono e aumentano la confusione anziché portare un po’ di serenità. Non possiamo dimenticare che questa incertezza è parte integrante della prova e dobbiamo saper approfittarne nel modo giusto...

Leggi »

La Chiesa in tempo di epidemia

di Padre Denis Puga - Carissimi fedeli, da sempre è stata abitudine della Chiesa, in tempi di calamità pubbliche e specialmente in tempo di epidemie, rivolgersi al Signore. Questa non è la prima e senza dubbio non sarà l’ultima della storia dell’umanità. Le epidemie hanno sempre qualcosa di inquietante perché, come i demoni, non vediamo chi ci attacca. E per questo la Chiesa volge lo sguardo al buon Dio, specialmente con questa messa molto antica, che celebriamo per chiedere a Dio di preservarci dal male... 


Leggi »


Per ben santificare il momento presente bisogna soffrire ciò che Dio vuole e come Egli lo vuole

di P.Feige - Se la gioia si trova qualche volta sopra questa terra di esilio, la sofferenza vi tiene un posto ben più grande. Quante nubi vengono a oscurare e velare i luminosi raggi del sole! L'autore dell'Imitazione dice: “Disponete i vostri desideri e i vostri gusti e sempre vi troverete obbligati, vostro malgrado, a soffrire qualche cosa e così troverete sempre la croce. Poiché o il vostro corpo sentirà dolore, o soffrirete nell'anima i tormenti dello spirito. Voi sarete ora abbandonati da Dio, ora messi a dura prova dal vostro prossimo, e, cosa ancora più fastidiosa, sarete di peso a voi stessi”...


Leggi »


Mortificazione, esercizi per la Quaresima

Istruzioni per il buon cristiano a cura della Redazione - Siamo entrati nel secondo ciclo dell’anno liturgico, dove si contempla il Mistero della Redenzione. Precisamente, dal Mercoledì delle Ceneri fino alla prima Domenica di Passione, sarà Tempo Quaresimale. Le ceneri che il ministro pone sul capo sono fatte con i rami d’ulivo benedetti l’anno precedente, e ci ricordano la nostra prossima morte in conseguenza del peccato. Inoltre, le ceneri sul capo servono per umiliare il nostro orgoglio: “Memento, homo, quia pulvis es, et in pulverem reverteris”. Inizia in questo modo la Quaresima: con l’invito alla mortificazione di se stessi...


Leggi »


Focus e articoli scelti dalla rete

 

- AVVISO -

INFORMIAMO I CONFRATELLI E I NOSTRI LETTORI CHE PER LE NOTE VICENDE LEGATE AL CORONAVIRUS SI PROTRARRANNO NOSTRO MALGRADO I TEMPI PER LA MESSA IN RETE DEL NUOVO SITO. 
La Redazione

 

SUORE CONSOLATRICI DEL SACRO CUORE

Siamo nate ufficialmente nel 1961 in un clima di fervore e di entusiasmo o meglio, di tutto ciò che di bello, di grande e di nobile può sbocciare dalla giovinezza illuminata e resa forte dalla Grazia.
Il nostro fondatore, P. Basilio Rosati Passionista, aveva saputo trasmettere nei nostri cuori il fuoco di un grande ideale: “Consolare il Cuore divino di Gesù” tanto amareggiato per l’ingratitudine, la freddezza, gli oltraggi, i tradimenti di tante anime a lui particolarmente care perché redente dal Suo Sangue preziosissimo.
Per saperne di più LEGGI LA PRESENTAZIONE 
Per una donazione inviare un bonifico bancario sul c/c intestato a Associazione Consolatrici del Sacro Cuore di Gesù 
IBAN: IT 22 L 03069 72711 100000000121

Disponibile il nuovo numero de La tradizione Cattolica

di Mons.Marcel Lefebvre
sulla rivista La Tradizione Cattolica n.1/2020
La laicità, è ateismo pubblico, ed è un peccato grave! Gli Stati che ormai professano questo ateismo ufficiale, basato sulla Dichiarazione dei diritti dell’uomo, sono in uno stato di peccato mortale continuo. Legalizzano il peccato. Dato che hanno rifiutato la Legge divina, ora fanno delle leggi contrarie alla Legge divina e che mettono milioni di anime in stato di peccato permanente: la legge del divorzio pone in stato di peccato mortale permanente le persone che vi ricorrono, l’aborto pone in stato di peccato mortale tutti quelli che concorrono all’aborto, e così via… Potremmo continuare la lista delle leggi che mettono in stato di peccato abituale milioni di anime, e ciò nel mondo intero, ovunque nel mondo cristiano...

Leggi »


A proposito di cremazione

di Don Claude Pellouchoud
su sanpiox.it 
Preparato su iniziativa e sotto il regno del santo papa Pio X, e promulgato da papa Benedetto XV, il Codice di diritto canonico del 1917 dichiara molto chiaramente (al canone 1203): 1 - I corpi dei fedeli defunti devono essere sepolti, essendo disapprovata la loro cremazione. 2 - Se qualcuno ha disposto in qualsiasi modo che il proprio corpo venga cremato, è illecito eseguire tale volontà; e se essa è inserita in un contratto, un testamento o un qualsivoglia atto, essa deve essere considerata come non scritta...

Leggi »