Home / Corsia Giovani / Consigli pratici per il buon cristiano / Associamoci ad opere pie

Associamoci ad opere pie

Sarà buona e santa cosa, se procureremo di associarci alle grandi Opere della Propagazione della Fede, della S. Infanzia, delle Scuole d’Oriente e dei Cooperatori Salesiani; come anche alle Confraternite o Compagnie religiose, a quella del SS. Sacramento, del SS. Cuore di Gesù e di Maria, del SS. Rosario, del Carmine, del terz’ordine di san Domenico, san Francesco, ecc. secondo il consiglio del nostro direttore spirituale.

Ecco come parla S. Francesco di Sales:

Nelle Confraternite c’è tutto da guadagnare e niente da perdere; se si osservano le Regole, si acquistano molti meriti; mentre se poi dette Regole non si osservano, o per dimenticanza o per legittimo impedimento, non si fa peccato.

Perciò il Santo si faceva iscrivere a tutte quelle che conosceva. I vantaggi poi che se ne ricavano sono:

1. In esse noi faremo con gli altri iscritti molte orazioni in comune, le quali hanno più efficacia a muovere il Sacratissimo Cuore di Dio.

2. Avremo una spinta al bene, alla vista dei buoni esempi altrui.

3. Saremo vivamente animati alla frequenza dei Sacramenti.

4. Acquisteremo molte Indulgenze.

5. Infine, per mezzo di tali pie associazioni manterremo vivi i sentimenti di religione e di carità fraterna.

Procuriamo però di essere sempre animati da retta intenzione, e non temere per nulla il rispetto umano. Operate, dice santa Teresa, come se foste voi solo e Dio nel mondo, e perciò non fate nulla per essere lodati dagli uomini, e non tralasciate mai di adempiere i doveri di religione e le pratiche di pietà per rispetto umano; perché se vi vergognate di operare il bene, anche il Signore si vergognerà di voi davanti all’eterno suo Padre.

Chi tralascia di fare il bene, o fa il male per rispetto umano, arreca ancora un gran danno al suo prossimo per lo scandalo che dà. San Giovanni Crisostomo diceva che si convertono più anime col buon esempio che con i miracoli; e che con lo scandalo si fa il maggior male al prossimo, mandando tante anime all’eterna perdizione.


Manuale di Filotea

Share |