Home / Attualità / Raccolta anno 2018 / Ultima chiamata per il Paradiso… (i signori sacerdoti sono pregati di affrettarsi)

Ultima chiamata per il Paradiso… (i signori sacerdoti sono pregati di affrettarsi)

Guai ai pastori del gregge che non vogliono entrare nel Regno dei Cieli e non vi lasciano entrare nemmeno quelli che lo vorrebbero. (Matteo, 23,13)


“Signori, in carrozza!” gridava il capostazione all’epoca dei treni a vapore (quando potevi salire anche a treno in corsa, tanto bassa era la velocità). Nell’era dei voli intercontinentali, dei Jumbo Jet, si è poi passati a “i signori viaggiatori del volo AZ15 Roma-Buenos Aires sono pregati di recarsi al gate numero 25 per l’imbarco. Ultimo appello per i viaggiatori del volo AZ15 Roma-Buenos Aires”.

Con il mutar dei tempi e dei mezzi di trasporto di massa non sono mutati molto gli avvisi, i solleciti, gli ultimatum volti a non ”far perdere la corsa” ai viaggiatori distratti e ritardatari.

Ebbene, uscendo fuor di metafora e spostando la nostra attenzione al cosiddetto “popolo in cammino”, in quest’epoca di apostasia dilagante, caratterizzata da un clero nel migliore dei casi indeciso e titubante se assolvere al suo compito principale (cioè condurre le anime in Paradiso), oppure se seguire i depistaggi di una gerarchia ormai svendutasi al nemico di Dio e dell’umanità (il “Principe di questo mondo”, come lo chiama Gesù), è di fondamentale importanza ricordare ai sacerdoti e, più in generale a tutti i consacrati, “l’ultima chiamata per il Paradiso” rivolta più volte, in questi ultimi tempi, da NSGC e dalla Sua SS.ma Madre, la Beata Vergine Maria, a diversi mistici e veggenti.

Una primo, perentorio invito a sacerdoti e consacrati ad accogliere l’ultimo invito alla conversione, la Madonna lo consegnò a Suor Lucia di Fatima. Vediamo quindi in dettaglio questo appello del Cielo alle anime consacrate, incaricate di provvedere alla salvezza del gregge di NSGC.

Il 26 dicembre 1957, Padre Augustine Fuentes, che si stava preparando a diventare il postulatore delle cause per la beatificazione di Francesco e Giacinta Marto, intervistò Suor Lucia presso il suo convento di Coimbra, in Portogallo, dove poté conversare a lungo con la veggente di Fatima. Al suo ritorno in Messico, organizzò una conferenza stampa, nel corso della quale riferì le parole di Suor Lucia, affermando che il messaggio proveniva “dalle labbra stesse della veggente”.

Padre Alonso, l’archivista ufficiale di Fatima, affermò che il racconto di questa conferenza fu pubblicato “con ogni garanzia di autenticità e con la dovuta approvazione episcopale, inclusa quella del Vescovo di Fatima.”

“Padre, la Santissima Vergine è molto triste perché nessuno ha prestato attenzione al Suo Messaggio, né i buoni né i malvagi. I buoni continuano sulla loro strada ma senza dare alcuna importanza al Suo Messaggio. I cattivi, sui quali non è ancora caduta la punizione divina, continuano anche essi la loro vita peccaminosa, senza curarsi del Messaggio. Ma mi creda, Padre, Dio punirà il mondo e lo farà in modo terribile ….. Padre, il diavolo è in procinto di ingaggiare una battaglia decisiva contro la Beata Vergine … .. fa di tutto per avere la meglio sulle anime consacrate a Dio, perché sa che in questo modo, le anime dei fedeli, lasciate senza guida, cadranno più facilmente nelle sue mani. [...] Ciò che offende soprattutto il Cuore Immacolato di Maria e il Cuore di Gesù è la caduta delle anime dei religiosi e dei sacerdoti. Il diavolo sa che per ogni religioso o sacerdote che rinnega la sua santa vocazione, molte anime sono trascinate all’inferno… Per questo il diavolo brama di impossessarsi delle anime consacrate. Cerca in ogni modo di corromperle, per addormentare le anime dei fedeli e condurle alla peggiore impenitenza. Ella (la Madonna) ha detto a me ed ai miei cugini, cheil Signore aveva deciso di dare al mondo gli ultimi due rimedi contro il male, che sono il Santo Rosario e la Devozione al Cuore Immacolato di Maria. Questi sono gli ultimi due rimedi possibili,il che significa che non ce ne saranno altri ….. nei piani della Divina Provvidenza, quando Dio è costretto a punire il mondo, prima di farlo cerca di correggerlo con tutti gli altri rimedi possibili. Ora, quando vede che il mondo non presta alcuna attenzione ai Suoi messaggi allora Eglici offre ‘con un certo timore’ l’ultima possibilità di salvezza, l’intervento della Sua Santissima Madre. Lo fa ‘con un certo timore’ perché, se anche quest’ultima risorsa non avrà successo, non potremo più sperare in nessun tipo di perdono dal Cielo, perché ci saremo macchiati di quello che il Vangelo definisce un peccato contro lo Spirito Santo. Questo peccato consiste nell’aperto rifiuto, pienamente consapevole e volontario, della possibilità di salvezza che ci viene offerta. Non dimentichiamo che Gesù Cristo è un Figlio molto buono e non ci permetterà di offendere e disprezzare la Sua Santissima Madre. La secolare storia della Chiesa conserva le testimonianze dei terribili castighi inflitti a quanti osarono attaccare l’onore della Sua Santissima Madre, dimostrando quanto il Nostro Signore Gesù Cristo abbia sempre difeso l’Onore di Sua Madre.”

Gli altri, ultimi appelli alla conversione che prendiamo in esame risalgono agli anni successivi a questa intervista, e sono rivolti all’umanità intera, ma in particolare ai sacerdoti ed ai consacrati, sui quali ricade l’onere e l’onore di condurre alla salvezza eterna le anime loro affidate da Cristo.

Non prendiamo in esame le visioni della Beata Katharina Emmerick, sebbene riguardino l’epoca nostra, caratterizzata da due papi viventi, da una Chiesa Cattolica sempre più luterana, comunista, ecumenista suicida (“minata da un piano elaborato dalla setta segreta”), nella quale tutti venivano accolti, purché rimanessero nemici di Cristo e peccatori impenitenti, ed in cui “non c’era niente di santo, niente che venisse dall’alto… c’erano solo divisioni e caos” (visione del 12 settembre 1820).

Così pure non prendiamo in esame le visioni della mistica Maria Valtorta, sebbene anch’esse rivestano notevole importanza per capire cosa ci attende nell’immediato futuro, quando il Signore toglierà “la Luce e la Verità” e il Suo popolo conoscerà “il pastore che non si cura delle pecore abbandonate, il pastore idolo di cui parla Zaccaria” (dai “Quaderni 1943”).

Passiamo quindi al primo dei mistici esaminati in questa sede. Si tratta di don Stefano Gobbi, fondatore del ‘Movimento Sacerdotale Mariano’, che dal 1973 al 1997 ricevette numerosi messaggi dalla Vergine Maria, diretti principalmente ai sacerdoti.

Vediamo alcuni stralci dai messaggi più significativi: “vi ho voluto avvertire del grande pericolo che minaccia oggi la Chiesa, a causa dei molti e diabolici attacchi che si compiono contro di Lei per distruggerla.
La bestia nera, simile a una pantera, indica la Massoneria; la bestia con due corna, simile ad un agnello, indica la Massoneria infiltrata all’interno della Chiesa, cioè la Massoneria Ecclesiastica, che si è diffusa soprattutto tra i Membri della Gerarchia … questa infiltrazione massonica all’interno della Chiesa vi è stata da Me predetta in Fatima, quando vi ho annunciato che Satana si sarebbe introdotto fino al vertice della Chiesa … se compito della Massoneria è di condurre le anime alla perdizione, portandole al culto di false divinità, lo scopo della Massoneria ecclesiastica è invece quello di distruggere Cristo e la sua Chiesa, costruendo un nuovo idolo, cioè un falso Cristo e una falsa Chiesa (..) La Massoneria ecclesiastica agisce per oscurare la Divina Parola di Gesù, per mezzo di interpretazioni naturali e razionali e così la svuota di ogni suo soprannaturale contenuto. Così si diffondono gli errori e a causa della loro diffusione molti si allontanano dalla vera fede, dando attuazione alla profezia che vi è stata fatta da Me a Fatima: “Verranno tempi in cui molti perderanno la vera fede”. La perdita della Fede è apostasia. La massoneria ecclesiastica agisce, in maniera subdola e diabolica, per condurre tutti alla apostasia (..) Scopo della massoneria ecclesiastica è quello di giustificare il peccato, di presentarlo non più come un male, ma come un valore e un bene, così si consiglia di compierlo, come un modo di soddisfare le esigenze della propria natura, distruggendo la radice da cui può nascere il pentimento e si dice che non è più necessario confessarlo.Frutto pernicioso di questo maledetto cancro, che si è diffuso in tutta la Chiesa, è la sparizione della confessione individuale in ogni parte. Le anime vengono portate a vivere nel peccato, rifiutando il dono della Vita, che Gesù ci ha offerto. (…) alla fine si giunge a negare la realtà storica dei miracoli e della resurrezione e si mette in dubbio la divinità stessa di Gesù e la sua missione salvifica.

(…) Dopo aver distrutto il Cristo storico la massoneria ecclesiastica cerca di distruggere la Chiesa (…) con il falso ecumenismo, che porta all’accettazione di tutte le Chiese cristiane affermando che ciascuna di esse possiede una parte di verità. Essa coltiva il disegno di fondare una Chiesa ecumenica universale, fondata dalla fusione di tutte le confessioni cristiane fra cui la Chiesa cattolica.

… la Chiesa istituita da Cristo è una sola: quella santa, cattolica, apostolica, una, fondata  su Pietro … Nella Eucaristia Gesù Cristo è realmente presente col suo Corpo glorioso e la sua divinità. Allora la massoneria ecclesiastica, in tante subdole maniere, cerca di attaccare la pietà ecclesiale verso il Sacramento dell’Eucaristia. Di essa valorizza solo l’aspetto della Cena, tende a minimizzare il suo valore sacrificale, cerca di negare la reale e personale presenza di Gesù nelle Ostie consacrate. Per questo si sono gradualmente soppressi tutti i segni esteriori che sono indicativi della fede nella presenza reale di Gesù nell’Eucaristia, come le genuflessioni, le ore di adorazione pubblica, la  consuetudine santa di circondare il Tabernacolo di luci e di fiori”. (messaggio del 13/06/1989).

“La Massoneria, aiutata da quella ecclesiastica, riuscirà nel suo grande intento: costruire un idolo da mettere al posto di Cristo e della sua Chiesa. Un falso Cristo e una falsa Chiesa. Pertanto la statua costruita in onore della prima bestia, per essere adorata da tutti gli abitanti della terra e che segnerà del suo marchio tutti coloro che vorranno comprare o vendere (Apocalisse 13) è quella dell’Anticristo.. L’apostasia sarà allora generalizzata perché quasi tutti seguiranno il falso Cristo e la falsa Chiesa. Allora sarà aperta la porta per la comparsa dell’uomo o della persona stessa dell’Anticristo”. (messaggio del 17/06/1989)

A proposito dei segni della fine dei tempi la nostra Madre Celeste così ci avverte : “Vi ho più volte annunciato che si approssima la fine dei tempi e la venuta di Gesù nella gloria. Ora voglio aiutarvi a comprendere i segni descritti nella Divina Scrittura, che indicano ormai vicino il suo glorioso ritorno …

– Il primo segno è la diffusione degli errori, che portano alla perdita della fede e all’apostasia.

– Il secondo segno è lo scoppio di guerre e lotte fratricide, che portano al predominio dell’odio e della violenza, mentre si fanno sempre più frequenti le catastrofi naturali come epidemie, carestie, inondazioni e terremoti.

– Il terzo segno è la sanguinosa persecuzione di coloro che si mantengono fedeli a Gesù e al suo Vangelo e permangono forti nella vera fede.

– Il quarto segno è l’orribile sacrilegio, compiuto da colui che si oppone a Cristo, cioè dall’Anticristo. Entrerà nel tempio santo di Dio e siederà sul suo trono, facendosi adorare lui stesso come Dio (10). La Santa Messa è il sacrificio quotidiano. Il sacrificio della Messa rinnova quello compiuto da Gesù sul Calvario. Accogliendo la dottrina protestante, si dirà che la Messa non è un sacrificio, ma solo la sacra cena, cioè il ricordo di ciò che Gesù fece nell’ultima cena. E così verrà soppressa la celebrazione della santa Messa. In questa abolizione della Messa consiste l’orribile sacrilegio compiuto dall’anticristo, la cui durata sarà circa tre anni e mezzo, cioè 1290 giorni.

– Il quinto segno è costituito dai fenomeni straordinari, che avvengono nel firmamento del cielo.

Miei prediletti.. vi ho voluto ammaestrare su questi segni, per prepararvi alla fine dei tempi, perché essi si stanno realizzando nei vostri giorni”. (messaggio del 31/12/1992)

La seconda figura mistica che prendiamo qui in esame è la cattolica–ortodossa Vassula Ryden, che riceve messaggi da Gesù fin dal 1984 (ne ha riempito una decina di libri). Vediamone uno, tra i più significativi:

“Satana sta per mettere ciascuno di voi alla prova (rivolto ai sacerdoti); viene per mettervi in confusione e dividervi. Si dirige verso il mio Trono, nel mio Tabernacolo, per vendere il mio Sangue e togliere il mio Sacrificio Perpetuo … Già si odono i gemiti degli Angeli, e i cieli tremano per ciò che sta per accadere, anche i demoni sono terrorizzati e impallidiscono. Il Nemico, colui che pretende di essere più grande di tutto ciò che è venerato, si intronizzerà da sé nel Mio Santuario. Egli viene con un nodo scorsoio in mano e si dirige verso colui che è stato designato da Me e che trattiene la ribellione che è sul punto di esplodere.”

Poi, rivolto direttamente al falso profeta, Gesù dice : “O Caino! Caino? Dov’è lo spirito che ti ho dato? (…) Eccoti mascherato e vestito come un alto sacerdote. Ti sei vestito con i Miei abiti d’oro e di argento, per nascondere i tuoi indumenti neri dati a te dalla Bestia Nera). Non hai luce in te. E per nascondere il tuo volto orrendo, hai messo una maschera sul tuo viso abominevole, così il tuo aspetto può ingannare totalmente anche i Miei eletti. La tua maschera non può ingannare Me perché i Miei occhi sanno che dietro la tua maschera di agnello tu nascondi una immensa distruzione, sei rivestito totalmente fino ai denti con il male!”

Tornando a parlare in terza persona, così prosegue Nostro Signore : “Egli ingannerà molti e la gente sarà accecata per via degli abiti dell’impostore (…) Con il suo glorioso travestimento egli porterà una grande apostasia nella Mia Chiesa, porterà desolazione,(…) Annullerà il Mio Sacrificio perpetuo, gettandolo a terra, calpestandolo e sopprimendolo, tutto in clima di finzione e malizia. (…) Molte anime verranno ingannate a causa della sua apparenza. A ragione della sua maschera d’agnello, molti saranno reclutati per la sua causa” (messaggio del 30/01/1989).

Prendiamo infine in esame la figura di Bruno Cornacchiola, il veggente delle Tre Fontane, a Roma (apparizione del 12 aprile 1947). I messaggi citati di seguito sono tratti dal libro del vaticanista Saverio Gaeta, “Il veggente – il segreto delle Tre Fontane”. A differenza dei libri pubblicati negli anni passati sull’apparizione mariana delle Tre Fontane, l’opera di Saverio Gaeta presenta delle novità di estremo interesse, poiché include i numerosi messaggi che Bruno Cornacchiola ricevette dalla Madonna negli ultimi anni della sua vita (Bruno nacque nel 1913 e morì nel 2011, quindi in epoca a noi molto vicina), e i sogni premonitori che per molti anni turbarono il suo riposo. Da questo prezioso materiale, finora inedito, il Gaeta ha tratto una selezione dei testi più apertamente critici verso il clero attuale, postconciliare e vaticansecondista, che forniscono una chiara prospettiva di come la Divina Provvidenza valuta lo stato attuale della Chiesa Cattolica, mettendo in guardia pastori e fedeli dalla cattiva strada intrapresa dal clero negli ultimi decenni.

Questi messaggi, rilasciati dalla Madonna della Rivelazione (come ha voluto essere chiamata in quel luogo Maria SS.ma) negli ultimi anni del secolo scorso, riflettono bene la caotica situazione in cui si trova attualmente il clero cattolico (meglio sarebbe dire ex cattolico) e la deriva protestante, comunista, ecumenista, immanentista ed antropocentrica impressa alla Chiesa Cattolica sin dall’epoca del Concilio Vaticano II. L’apostasia galoppante che dilaga sempre più nel clero (sia nelle alte gerarchie che tra i semplici sacerdoti), sembra trarre origine dal nefasto “aggiornamento” della Chiesa al mondo moderno, voluto ed imposto da papa Roncalli, che volle assumere il nome dell’ultimo antipapa, Giovanni XXIII (messaggio subliminale involontario?). Tale aggiornamento si è purtroppo rivelato un appiattimento della Chiesa ad un mondo incredulo, lontano da Dio, dimentico od inconsapevole dei propri doveri verso il suo Creatore, del perché siamo stati creati e ci troviamo su questa terra, da dove veniamo e dove siamo diretti (i cd Novissimi), un mondo sostanzialmente ateo, al quale il clero modernista (dal vertice alla base) ha voluto ostinatamente allinearsi, imponendo tale allineamento anche a chi non lo condivideva affatto (tranne pochissime eccezioni, come quella del benemerito Mons. Marcèl Léfèbvre e della sua Fraternità Sacerdotale San Pio X).

Riteniamo utile dedicare un maggior spazio a questi messaggi rispetto ai precedenti data la loro importanza ai fini dello smascheramento del falso clero cattolico “che attualmente occupa tutte le sedi ma non possiede più la fede”, per usare le parole di S. Anastasio.

Per comodità espositiva faremo precedere ad ogni messaggio (o sogno premonitore) la data in cui esso è stato rilasciato (o effettuato).

21 settembre 1988. Parla Bruno: “spero che quello che ho sognato non si avveri mai, è troppo doloroso e spero che il Signore non permetta che il Papa neghi ogni verità di fede e si metta al posto di Dio. Quanto dolore ho provato quella notte, mi si paralizzavano le gambe e non potevo più muovermi, per quel dolore provato nel vedere la Chiesa ridotta ad un ammasso di rovine.”

Questo sogno riporta alla memoria quanto riferì anni addietro un alto prelato che era presente quando Roncalli (ormai divenuto papa Giovanni XXIII) lesse il 3° segreto di Fatima; ebbene, sembra che papa Giovanni, nel leggere il messaggio della Madonna, abbia avuto un malore e sia quasi svenuto. Il motivo, a detta di quell’alto prelato, sarebbe stato dovuto al fatto che il messaggio parlava, tra l’altro, di un papa che sarebbe finito sotto il controllo di Satana, e Roncalli temeva di essere lui quel papa (forse perché aveva scelto il nome dell’ultimo antipapa? forse perché sapeva di essere stato nominato al posto di Siri, ed a seguito di minacce esercitate contro quest’ultimo per farlo rinunciare all’elezione già avvenuta ed accettata?).

1° gennaio 1990. Parla Maria SS.ma:“Gli uomini di Dio, coloro che sono chiamati a salvare gli uomini, incontreranno degli impedimenti per compiere il proprio dovere e non parleranno di Dio, di Gesù Cristo, né dello spirito Santo. Non potranno parlare neppure di Me, che sono vera Madre di Dio, vera Spossa di Dio, vera Figlia di Dio. Saranno impediti e non potranno parlare dei sacramenti, né dei sacramentali. Coloro che parleranno di queste cose saranno martirizzati, moralmente e fisicamente, e diventeranno veri Confessori di Gesù Cristo”

31 dicembre 1990. Parla la Madonna: “Falsi profeti, che cercano con tutti i mezzi di avvelenare le anime, cambiando la dottrina di Gesù, Mio amato Figlio, in dottrine sataniche, toglieranno il sacrificio della croce che si ripete sugli altari del mondo! Questi avvelenatori toglieranno i mezzi della salvezza; e sono già penetrati nella luce della Chiesa, che è divina, che poggia su Mio Figlio, pietra angolare … possono sì guastare le anime, possono inquinare la speranza, ma non possono guastare la Chiesa e non potranno prevalere e l’inferno con tutta la sua potenza non potrà nulla contro la Chiesa di Mio Figlio; e chi vive in lei sarà salvo”

1° gennaio 1999. Parla Bruno : “Alle tre suona la sveglia e mi alzo. Sento la Vergine che mi dice: ”Scrivi quello che ti detto”… Mi dice “i miei figli sacerdoti decadono, perché sono nel fango dell’orgoglio. Si credono sapienti, di sapere ogni cosa, e non sanno nulla, perché parlano di cose che dovrebbero tacere, e non parlano della salvezza delle anime … le anime sono sovrastate dal male di molti di coloro protetti da voi (sacerdoti, Nda), perché preparate le anime alla perdizione e non alla salvezza, perché non propinate la verità, ma le false dottrine eretiche e idolatriche, che negano la vera fede per difendere le false fedi che portano alla perdizione. …. Vi manca quella forza di fede e d’amore per far fiorire il seme della vita, della grazia e della fede donatavi nel battesimo. Non c’è la fioritura perché manca la collaborazione per salvare le anime ... il mondo-carname-satanico è entrato il molti di voi, perché si è travestito di luce e non avete visto che è un angelo delle tenebre. Devo richiamare e rimproverare molti di voi che hanno collaborato a questo male-mortale-sastanico, avendo fatto perdere nei cuori del gregge la fede della grazia. … Non crediate, figli miei, alla libertà di religione nelle religioni. Tale libertà non fa amare Dio e i suoi comandamenti e le sue leggi d’amore... Satana vi gira attorno con astuzia politica, con religioni eretiche e pagane, proprio per ridurre a fango la dottrina della salvezza, e voi, Mio clero, costituito nella Chiesa, corpo mistico di Mio Figlio, se continuate su questa via non crederete più alla vita eterna e getterete quel fango malefico sull’Eucaristia, su Me stessa Immacolata e Madre di Dio… Figli miei, ve lo ripeto di nuovo, indossate la talare e il saio che vi distingue nella vostra consacrazione e accettazione di una vita donata completamente a Mio Figlio. … la scusante che la vita moderna vi fa progredire nella fede è un’ atteggiamento e un’azione falsa, perché non solo la perdete voi, ma state facendo di tutto per perdere le vocazioni sacerdotali e religiose di anime consacrate. Facendo così voi spingete al male le anime, dando loro da mangiare una falsa libertà religiosa e morale, dimenticando di dare al gregge il vero amore di Dio”.

13 agosto 1999. Parla ancora Bruno : “Mentre mi trovo a letto … mi sento chiamare e riconosco la voce della Vergine della Rivelazione, nostra Madre cara. Apro gli occhi e La vedo davanti a me. Sono le 2 del mattino … La Vergine mi guarda sorridente e mi dice: “Vieni. Ti mostrerò qualche cosa che devi vedere e rifletterci sopra …la Vergine mi fa vedere religiosi e religiose, sacerdoti, vescovi, cardinali e mi dice: “Vedi, questi stolti negano Dio uno e trino, e si fanno orgogliosamente, essi stessi, dio. … Fanno il male e non riescono a fare il bene, perché il male si è inserito e immedesimato nel loro spirito. Sono fuori di mente e camminano su una via sbagliata; non hanno fede e non credono, pur credendo di credere. Mi rivolgo ai miei figli sacerdoti.Cari figli, fate capire da dove viene la vita … da dove prendono la vita gli uomini che vivono su questa Terra … fate conoscere da dove viene la vita che vivono, vita che ha avuto un principio, che è stata donata da Chi non ha avuto un principio, perché Dio è vita eterna, sempre esistita, che dona la vita e l’esistenza. … Figli miei, sappiate che il diavolo, o fa di tutto per non far credere che esiste, oppure si presenta succube dell’eterno amore, e fa passare Dio per cattivo, e lui, il maligno, si presenta buono, convincendo che non è cattivo lui, ma è Dio il cattivo e il geloso; e Lo dipinge e Lo presenta in modo disonesto... Non rigettate le cose sante e antiche! … amare tutti non è fare quello che fanno gli altri, che vivono di errori, di idolatria e di eresia. Queste cose sono da rigettare per non cadere sotto il giudizio di Dio, perché un giorno sarete tutti giudicati. Molti hanno perduto questo concetto di verità e non si accorgono che camminano e vi fanno camminare sulla falsa via, lontano dalle idee sostanziali della dottrina”… Molti Miei figli sacerdoti hanno perduto la dignità dell’Ordine, non vivono più l’onestà e l’amore, non fanno più catechesi per insegnare alle anime: da dove viene l’esistenza che esiste? Perché c’è un fine a tutto? Perché l’uomo muore? Cari Miei figli, fate capire che l’uomo ha un’anima da salvare, e l’anima continuerà a vivere eternamente. Non dimenticate le quattro cose più semplici, che voi chiamate “i novissimi”, e insegnatele agli altri: che cos’è la morte, che cos’è il giudizio, che cos’è l’inferno, che cos’è il Paradiso. Come sarà l’eternità. Il Verbo Mio Figlio Dio, che è via, verità e vita, ve l’ha fatto conoscere, ma molti di voi, per filosofia e per falsa scienza, negano la verità e non la fanno conoscere alle anime assetate di verità …

Occorre l’unità d’amore … è questa unità che vi manca e vi fa agire da ciechi per essere guida di ciechi, e la Parola, ricordatevi, dice che la guida e il seguace ciechi cadranno nel fosso; e il fosso è la perdizione, l’inferno … Nega la verità e agisce facendo tutto in vista della Terra, negando i mezzi per evitare il peccato e raggiungere il Cielo. Figli miei sacerdoti, sappiate che le anime non vivono solo per la Terra e in vista di essa. … Le anime, ricordatelo sempre, vivono eternamente e hanno quello che gli angeli decaduti non possono ottenere perché sono spiriti : la vita eterna, o il pentimento o la conversione. Questo, gli angeli decaduti non possono ottenere … figli miei, non dimenticate che l’uomo ha bisogno di essere salvato, e voi avete assunto lo spirito di Mio Figlio per trasmettere la dottrina della salvezza che vi ha lasciato per vivere sempre la verità di salvezza … l’uomo non deve dimenticare la giustizia eterna … Figli miei sacerdoti, chi crede in Dio uno e trino, Creatore, Salvatore, Santificatore, crede che c’è una sola vita, una sola dottrina, una sola salvezza: credete a Cristo, Mio Figlio … se voi non credete, e per colpa vostra altri non crederanno, andrete per tutta l’eternità in quell’inferno che esiste e che è reale”.

Quest’ultimo passo è certamente il fulcro, il cuore dei messaggi rilasciati dalla Madonna della Rivelazione a Bruno Cornacchiola e, per suo tramite, al clero modernista attualmente alla guida della Chiesa Cattolica, e richiama l’ammonimento ai pastori riportato nel Vangelo di Matteo .

Prosegue ancora il messaggio della Madonna: “Quanti hanno tentato, prima del Verbo fatto uomo, di fondare delle chimeriche Chiese, che non hanno apportato un bene all’umanità, ma un male continuo, perché sono soltanto luoghi di riunioni materialistiche; e quanti, dopo la venuta del Verbo Dio Mio Figlio,( che in vista della Sua venuta per mezzo Mio mi ha creato già nella salvezza perché Io dessi Dio fatto uomo, che è salvezza) hanno costruito le loro eretiche, false, idolatriche chiese, cioè gruppi riuniti, guidati dallo spirito del male ! Molte religioni sono state inventate e hanno una base materialistica, atea, filosofica. Sono luci spente che non illuminano nessun sentiero, tanto meno la via della salvezza, ma fanno vivere la via del mondo, e per il mondo … Quanti non credono all’Aspettato dalle genti, che è venuto secondo i piani dell’economia divina, come detto dai Profeti e dai santi Padri. E hanno perduto tutto! … hanno perduto la grazia, e con essa la salvezza. Dio, cari miei figli, non solo vi ha dato la vera fede, ma con essa la Chiesa, unica via di salvezza”

13 marzo 2000. Parla nuovamente la Madonna, rivolgendosi a sacerdoti, religiosi e religiose. “Figli e figlie miei carissimi, sacerdoti, religiosi e religiose, è una Madre che vi parla, e spero con l’aiuto dello Spirito Santo che mi ascoltiate. E’ un cuore di Madre che vi fa riflettere su una presente situazione deleteria: è scomparso quasi del tutto l’abito talare e quello religioso, specialmente dalla parte maschile. … Vi richiamo a tornare a rivestire l’abito, perché il fedele non sa più a chi rivolgersi nel bisogno spirituale. Avete fatto scomparire il vero segno esterno, è diminuito in voi anche quello interno, era il segno che vi distingueva tra i fedeli che credevano, così facendo avete distrutto la loro fede in Dio e la fiducia in voi, e non hanno più la forza per vincere il mondo, Satana e sé stessi … voi, la categoria angelica e santa, vi siete dati al mondo e il mondo ha preso dimora in voi. Ritornate alla semplicità religiosa e consacrata. … vi state perdendo per presunzione infernale. Il vostro dovere è missionario, siete nel mondo ma non del mondo, che è sotto la potestà satanica permessa da Dio. … voi sapete, ma non volete portare il peso per salvare gli uomini ... La croce è pesante, perché la portate senza Mio Figlio, … Gesù vuole che voi siate fiamme ardenti di giustizia e d’amore, affinché prepariate i cuori al Suo ritorno … convertitevi, e convertirete le anime a voi affidate”.

“Figli miei, la salvezza non è riunire tutte le religioni per farne un ammasso di eresie ed errori, ma convertirvi per l’unità di amore e di fede. … la Chiesa è già costituita, per accogliere il pentito che è nell’errore e nell’eresia. … Gli uomini devono essere persuasi della verità. Se voi tentennate, o vi spogliate, o non siete più in odore sacerdotale e avete perduto la sostanza della dottrina, nessuno vi ascolterà più, ma abbandonando la Chiesa andranno nelle assemblee di capanne eretiche, idolatriche. Fate attenzione ai cuori falsi, pregate e insegnate la verità, per convertirli e salvarli dalle grinfie sataniche, mondane o carnali, portandoli nella via della verità per ottenere la vita data da Cristo. … Non cambiate la dottrina, ma cambiate i vostri cuori … per la salvezza vostra e del prossimo, che attende impaziente il vostro ritorno alla fonte pura dell’Evangelo”.  

In questi messaggi c’è tutto quello che i sacerdoti dovrebbero fare, ma non fanno, e tutto ciò che non dovrebbero fare, mentre invece lo fanno. Chi può farlo, li avvisi del pericolo che stanno correndo e che fanno correre alle anime loro affidate; il rischio, concreto, di condurle a porta inferi anziché alle porte del Paradiso, e di finire anche loro “là dove è pianto e stridor di denti”, nel peggiore dei gironi infernali, quello destinato ai consacrati che hanno tradito il Signore della vita.

Con pazienza infinita ed amore materno Maria SS.ma batte e ribatte sul tasto dell’apostasia del clero, del tradimento dei sacerdoti, del loro prostrarsi al mondo ed al suo nefasto Principe, sposando in pieno il suo “non serviam” rivolto all’Onnipotente. Voglia il Cielo che questi richiami della Madre di Nostro Signore possano essere accolti dai sacerdoti e portare frutti di salvezza eterna per molte anime loro affidate. 

Laudetur Jesus Christus!

 


Catholicus

Share |