Home / Dottrina Cattolica / Preghiere e devozioni / Coroncina alla Divina Misericordia

Coroncina alla Divina Misericordia

Il 22 febbraio 1931 Gesù apparve a santa Maria Faustina Kowalska, nel Convento di Plock (Polonia), affidandole il messaggio della Divina Misericordia.

Scrive santa Faustina: “La sera stando nella mia cella, vidi il Signore Gesù, vestito di una veste bianca: una mano alzata per benedire, mentre l'altra toccava sul petto la veste, che ivi leggermente scostata lasciava uscire due grandi raggi, rosso l'uno e l'altro pallido... dopo un istante, Gesù mi disse: Dipingi un'immagine secondo il modello che vedi, con sotto scritto: Gesù, confido in Te! Desidero che questa immagine venga venerata prima nella vostra cappella, e poi nel mondo intero. Prometto che l'anima che venererà questa immagine non perirà. Prometto pure già su questa terra, ma in particolare nell'ora della morte, la vittoria sui nemici. Io stesso la difenderò come mia propria gloria”.

Nostro Signore Gesù Cristo spiegò a santa Faustina come recitare la Coroncina alla Divina Misericordia. Le disse: “Questa preghiera serve a placare la Mia ira. La reciterai per nove giorni con la comune corona del Rosario nel modo seguente: prima reciterai il Padre Nostro, l'Ave Maria e il Credo; poi sui grani del Padre Nostro dirai le parole seguenti: Eterno Padre, io Ti offro il Corpo, il Sangue, l'Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio e Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero. Sui grani delle Ave Maria reciterai le parole seguenti: Per la Sua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi e del mondo intero. Infine, reciterai tre volte queste parole: Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale: abbi pietà di noi e del mondo intero”.

Innumerevoli poi le promesse e le rivelazioni che Gesù Cristo svelò alla santa (le riportiamo dal Diario di santa Faustina):

"Recita continuamente la coroncina che ti ho insegnato. Chiunque la reciterà, otterrà tanta Misericordia nell'ora della morte. I sacerdoti la consiglieranno ai peccatori come ultima tavola di salvezza; anche se si trattasse del peccatore più incallito se recita questa coroncina una volta sola, otterrà la grazia dalla Mia infinita Misericordia. Desidero che tutto il mondo conosca la Mia Misericordia. Desidero concedere grazie inimmaginabili alle anime che hanno fiducia nella Mia Misericordia".

"La Mia Misericordia avvolgerà in vita e specialmente nell'ora della morte le anime che reciteranno questa coroncina".

"Oh! che grandi grazie concederò alle anime che reciteranno questa coroncina: le viscere della Mia Misericordia s'inteneriscono per coloro che recitano la coroncina. Scrivi queste parole, figlia Mia, parla al mondo della Mia Misericordia. Che conosca tutta l'umanità la Mia insondabile Misericordia. Questo è un segno per gli ultimi tempi, dopo i quali arriverà il giorno della giustizia. Fintanto che c'è tempo ricorrano alla sorgente della Mia Misericordia, approfittino del Sangue e Acqua scaturiti per loro".

"Figlia mia, scrivi queste parole: Tutte le anime che adoreranno la Mia Misericordia e ne diffonderanno il culto, esortando altre anime alla fiducia nella Mia Misericorida, queste anime nell'ora della morte non avranno paura. La Mia Misericordia le proteggerà in quell'ultima lotta..."

"Figlia Mia, esorta le anime a recitare la coroncina che ti ho dato. Per la recita di questa coroncina Mi piace concedere tutto ciò che Mi chiederanno. Se la reciteranno peccatori incalliti, colmerò di pace la loro anima, e l'ora della loro morte sarà serena. Scrivi questo per le anime afflitte: quando l'anima vede e riconosce la gravità dei suoi peccati, quando si svela ai suoi occhi tutto l'abisso di miseria in cui è precipitata, non si disperi, ma si getti con fiducia nelle braccia della Mia Misericordia, come un bambino fra le braccia della madre teneramente amata. Queste anime hanno la precedenza nel Mio Cuore compassionevole, esse hanno la precedenza nella Mia Misericordia. Proclama che nessun'anima, che ha invocato la Mia Misericordia, è rimasta delusa né confusa. Ho una predilezione particolare per l'anima che ha fiducia nella Mia Bontà. Scrivi che quando verrà recitata la coroncina vicino agli agonizzanti, Mi mettero fra il Padre e l'enima agonizzante non come Giusto Giudice, ma come Salvatore Misericordioso".

"Con essa (la coroncina) otterrai tutto, se quello che chiedi è conforme alla Mia volontà".

 

MODO DI RECITARE LA CORONCINA:

Si usi la Corona del Rosario. All'inizio:

Padre Nostro, Ave Maria, Credo.

Sui grani del Padre Nostro, si reciti:

Eterno Padre, io Ti offro il Corpo, il Sangue, l'Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio e Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero

Sui grani delle Ave Maria si reciti:

Per la Sua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi e del mondo intero.

Alla fine, si ripeta tre volte:

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero.

Per l'ora della Misericordia (ore 15,00):

O Sangue ed Acqua, che scaturisti dal Cuore di Gesù come sorgente di Misericordia per noi, confido in Te!

Share |