Home / Editoriali / Editoriali 2014 - 2017 / Ave Maria!

Ave Maria!

[Editoriale n.12 - gennaio 2016]

Ne prendiamo atto: il Francesco della chiesa di oggi non si sente per nulla in dovere di intervenire nel riprendere chi è arrivato persino a predicare che la Madonna è onorata in modo talvolta esagerato e sconsiderato (padre Raniero Cantalamessa o, forse meglio, Cantalutero), o chi ha blaterato che il modello di Maria, vergine e madre, non può essere il riferimento per una promozione della donna nella chiesa (Enzo Bianchi da “radio” Bose, il “monaco” più ammirato dalle curie e dalle parrocchie italiane... complimenti!)

Il (san) Francesco della chiesa di ieri tuonava invece: "Alla recita dell'Ave Maria, tremano tutti i demoni!"

Una differenza abissale che emerge tra le due figure: papa Francesco da Roma da una parte, e S. Francesco d'Assisi dall'altra. Uno tutto intento a demolire la chiesa, l'altro tutto intento a restaurarla. Il primo del tutto indifferente alle offese arrecate alla Madre di Dio, il secondo pieno di devozione per Colei che terrorizza i demoni. Da una parte papa Bergoglio che abusando del suo ruolo distrugge con ferocia un ordine Francescano consacrato alla Madonna, dall'altra un frate che mediante la sua sincera umiltà e il suo ardore mariano ha curato il Corpo mistico di Cristo.

Se oggi dunque assistiamo increduli ad un papa che non difende la Madre di Cristo e persino a uomini consacrati che La attaccano senza ritegno alcuno, significa che siamo proprio giunti in quei tempi dove le offensive del demonio si fanno ormai manifeste raggiungendo il massimo dell'irruenza e dell'odio...

Ne consegue che viviamo in un particolare periodo storico contraddistinto dalla ferocia del diavolo e di chi ne è caduto preda avendogli venduto l'anima; già Padre Pio ripeteva: "Oggi i diavoli si sono scatenati e sono tanto numerosi che se si potessero vedere e fossero piccoli come la capocchia di uno spillo, non riusciremmo a vedere il sole".

Satana odia la Beata Vergine Maria, lo sappiamo bene. Da sempre infatti uno dei suoi obiettivi è quello di scoraggiare la devozione nei confronti della Madre del Signore Nostro e instillare odio verso di Lei. Questa avversione verso la Madonna, veleno inoculato nei cuori dei Giuda che comanda, non riesce più ad essere tenuta nascosta: insopportabile l' umiltà e la purezza di Maria Santissima per quei sacerdoti e religiosi marci che rinnegando l'insegnamento di Cristo hanno abbracciato le perversità di un mondo votato al potere, alla vanagloria (e in molti casi alla goduria) più sfrenati.

Dalle parole degli esorcisti apprendiamo quanto sia efficace, durante gli esorcismi, invocare la Vergine: il Demonio stesso è stato costretto a rivelarlo; infatti, talvolta Dio obbliga il Diavolo a dire la verità. Un giorno il famoso esorcista Padre Candido interrogò il demonio: "Come mai reagisci di più quando invoco la Madonna che quando invoco Gesù?". Ecco la risposta: "Perché sono più umiliato ad esser vinto da una semplice creatura".

Alla domanda di don Faustino Negrini, anche lui esorcista, rivolta al demonio in merito a cosa lo spaventa di più in Maria, il diavolo rispose: "Perché è la più umile di tutte le creature, mentre io sono il più superbo. È la più ubbidiente e io sono il più ribelle. È la più pura e io sono il più sozzo".

In una delle sue catechesi, il Card. Newman disse: “Coloro che credono che la Chiesa formi un solo e immenso corpo, che esiste tanto in cielo come sulla terra, un corpo dove ogni santa creatura di Dio occupa il suo posto e la cui preghiera è la vita, una volta che prendono coscienza della santità e della dignità della Santa Vergine, secondo me, è impossibile per loro non intendere, allo stesso tempo, che il suo ruolo nei Cieli consiste nell'intercedere incessantemente per i fedeli della Chiesa militante; e che i nostri legami con lei devono consistere nel proteggere la protettrice; e che, se la forza del serpente consiste nell'essere il Tentatore, è la preghiera che, nella continua guerra tra la donna ed il serpente, è l'arma della novella Eva, la Madre di Dio”.

La Madonna ha dunque un ruolo centrale nella salvezza delle anime; l’aiuto che Ella ci dà, come Madre nostra, nella vita terrena è provvidenziale, in particolare, in ordine alla lotta contro il peccato. Ora invece, dalla chiesa nata con il Vaticano II, i fedeli vengono ammoniti perché ricorrono troppo all'aiuto della Madre di Dio!

Solo dei cechi non possono vedere quanto sta succedendo nella Chiesa di oggi, occupata da un esercito di voltafaccia e di traditori tutti intenti a modificare l'insegnamento cattolico autentico e al contempo fornire ai fedeli una polpetta avvelenata che li annienterà spiritualmente e umanamente!

La vera Chiesa ha sempre detto e fatto altro.

San Giovanni Damasceno proclamava: “Esserti devoto, o Vergine santa, è un’arma di salvezza che Dio dà a coloro che vuol salvare”.

S. Giovanni Bosco esclamava: "O Maria, Vergine potente, Tu grande e illustre difesa della Chiesa; Tu aiuto, aiuto mirabile dei Cristiani; Tu, terribile come un esercito schierato a battaglia; Tu, che da sola hai distrutto tutti gli errori del mondo; Tu, nelle angustie e nelle lotte, nelle necessità difendici dal nemico e nell'ora della morte accoglici nei gaudi eterni. Amen".

Tutti i più grandi Santi hanno tessuto lodi a più non posso per descrivere la potenza della Madonna, Auxilium christianorum! Il Montfort ha composto opere sublimi per descrivere il ruolo di Maria Santissima: il Trattato della vera devozione a Maria e Il segreto di Maria (solo per citarne alcune ed e entrambe scaricabili qui), contengono pagine di rara bellezza in quanto a profondità e chiarezza.

Perciò, consapevoli che l’inimicizia tra la Donna dell’Apocalisse e il Drago perdura sempre e che la lotta è senza tregua, ci schieriamo senza esitazione alcuna con la Madre di Nostro Signore, non certo dalla parte del clero di Giuda in preda a sempre più sconcertanti sbandamenti.

Protetti sotto il manto della Madonna, assistiamo alla crisi di Fede che sta trascinando nel baratro un numero sterminato di anime: Satana è furente e all'opera più che mai, provocando distruzione per quanto può. Sa che il suo tempo sta per finire: sarà schiacciato dalla Donna che già adesso lo fa tremare, quella Donna di cui il Santo Curato d' Ars diceva: “Il mezzo più sicuro per conoscere la volontà di Dio, è di pregare la nostra Madre Santa... Se voi l’invocate quando siete tentati, questa Madre così piena di tenerezza verrà subito in vostro aiuto... Ovunque la Santa Vergine è onorata, lì Lei opera dei miracoli!”.

 

La Redazione

Share |